/ PTOF: progetti / Diritti a Scuola / Fare i 5 anni di superiore senza essere azzoppato

Fare i 5 anni di superiore senza essere azzoppato

Inserito il

azzoppato-1

Il progetto “DIRITTI A SCUOLA” è un’iniziativa che mira a prevenire situazioni di disagio, abbandono scolastico e sostenere gli alunni che si trovano in situazione di difficoltà, valorizzando l’individuo nella sua interezza, stimolandone e sostenendone una crescita cognitiva ed emozionale.

Il progetto C si è beneficiato dell’intervento di due esperte: la psicologa, dott.ssa Lippolis Mara e l’orientatrice dott.ssa Gorgoglione Sara, che hanno lavorato con un forte spirito di collaborazione, esaltando così, le potenzialità che un simile intervento porta con sé e che si attualizzano nel momento in cui se ne coglie l’effetto esponenziale che solo un lavoro in team può garantire. Questo progetto è stato integrato anche con i progetti A e B, per cui spesso gli studenti coinvolti hanno riferito di aver avvertito l’intervento di una task-force mirata al loro successo scolastico e formativo.

Le principali funzioni di tale iniziativa sono state quelle di costituire un’opportunità per favorire delle riflessioni su se stessi, le proprie attitudini, i propri interessi e le proprie potenzialità; di offrire dei momenti qualificanti di educazione alla salute e prevenzione del disagio; di promuovere la motivazione allo studio, la fiducia in se stessi, lo sviluppo di una relazione di aiuto e di sostegno nei confronti dei genitori in particolare difficoltà.

A tal proposito, abbiamo reso pubbliche, in modalità anonima, alcuni stralci di lavoro effettuato con i ragazzi del biennio, sottolineando il linguaggio informale utilizzato dagli stessi che mettono in risalto la libertà di esprimersi in un contesto, quale lo sportello di ascolto psicologico e di orientamento, di accoglienza e conoscenza di sé.

Sono stati somministrati ai ragazzi dei questionari dove potevano descrivere i propri sogni ed obiettivi, le difficoltà che possono incontrare e gli stati d’animo ad essi connessi.

azzoppato-2

azzoppato-3

azzoppato-4

azzoppato-5

azzoppato-6

I ragazzi sono stati incoraggiati e motivati, fornendo loro strumenti e informazioni utili per poter fin da ora mettere in atto strategie al raggiungimento dei propri obiettivi.

Lo Sportello di Ascolto è stato un’opportunità per gli alunni a rischio dispersione, per acquisire conoscenza di sé, rafforzare l’autostima, raggiungere un equilibrio emotivo individuale e nei rapporti interpersonali nella classe, raggiungere consapevolezza delle conseguenze delle proprie azioni, di sostegno nell’elaborazione di un progetto personale che possa soddisfare i bisogni e necessità al miglioramento del clima scolastico.

Considerando l’educazione come qualcosa di più dell’insegnare a leggere, scrivere e far di conto, risulta fondamentale preparare l’individuo al mondo perché possa vederlo, interpretarlo e trasformarlo. Per far ciò è necessario che la scuola sia uno spazio particolare di integrazione sociale, di unione e di riconoscimento, che permetta a chi la frequenta di superare gli ostacoli che si presentano come inevitabili, invitando ad immaginare altri percorsi possibili.

Questo è il principio che ha guidato l’intero progetto.

Dott.ssa Mara Lippolis

Dott.ssa Sara Gorgoglione

Top

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi