/ Premi e riconoscimenti / L’Istituto “Da Vinci-Agherbino” vince il primo premio nel Concorso Art & Fashion Schools di Martina Franca

L’Istituto “Da Vinci-Agherbino” vince il primo premio nel Concorso Art & Fashion Schools di Martina Franca

Inserito il

Si è svolta a Martina Franca la prima edizione del concorso “ART & FASHION SCHOOLS” organizzato dall’associazione “Riflessi D’arte” in collaborazione con il noto brand di moda “ROSSORAME”. Un traguardo importante per l’istituto Da Vinci-Agherbino che ha visto trionfare l’abito realizzato dalla studentessa Sofia Muladze. Il premio consisterà nell’opportunità di fare un’esperienza professionale e lavorativa all’interno dell’azienda sponsor. Aziende e scuola condividono infatti l’obiettivo di formare ragazzi preparati e attenti agli stimoli della moda e della società.

Al concorso hanno partecipato 4 scuole che si sono sfidate presentando una collezione interamente realizzata e indossata dagli studenti, con lo scopo di avvicinarli al mondo del lavoro. Tutti gli studenti hanno presentato il moodboard e 10 disegni, ispirandosi a uno dei 3 temi proposti dal concorso. Solo 5 capi per ciascuna scuola, selezionati da una giuria, sono stati confezionati e presentati durante la sfilata.

La squadra del “Da Vinci – Agherbino” era formata da Vittoria POLIGNANO,  Mariano BOCCARDI, Isabel VEKAJ, Vania MARTELLOTTA, Yaqi SHI, Alessia LATERZA, Martina MIRIZZI, Alessandra SERIO e Sofia MULADZE, la vincitrice: un gruppo “internazionale” collaborativo e ben integrato

Gli studenti del settore abbigliamento e moda, con la guida delle professoresse Teresa Delia e Anna Maria Losito, hanno presentato 5 abiti ispirati all’aria e all’acqua. La natura leggera e fluida di questi elementi è stata riprodotta attraverso le trasparenze dell’ organza e dello chiffon e la lucentezza del lurex spalmato.

 “La collezione si ispira a uno dei temi caldi della nostra attualità attraverso l’esperienza della moda ecosostenibile – dichiara la professoressa Delia – infatti i capi sono realizzati con materiale di scarto dell’industria della confezione. Abbiamo usato scampoli, tirelle campionario e ritagli, che abbiamo poi tinto utilizzando coloranti naturali”.

“Una vera gioia osservare l’impegno e l’entusiasmo dei ragazzi al lavoro con spezie e erbe usate per realizzare alcune tonalità nei tessuti -aggiunge la professoressa Losito”.  La dirigente professoressa Roberto si dice orgogliosa dei risultati ottenuti dalle classi del settore Moda e sottolinea come questo progetto coniughi le competenze professionali con il valore formativo della salvaguardia dell’ambiente.

 

 

Sofia Muladze classe V L

Redazione di Istituto

IIS “Da Vinci – Agherbino”

Top

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi