/ Ultime notizie / Doverose precisazioni

Doverose precisazioni

Inserito il

A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino” ritiene doveroso puntualizzare che, appena avuto notizia della positività di un dipendente, ha messo in campo tutte le procedure previste. Nessuna “disinfettazione” (sic!) è stata predisposta né poteva esserlo, non essendo prevista da alcuna normativa relativa alla fattispecie. L’Istituto ha invece eseguito il trattamento regolamentato con circolare n° 5443 del 20 febbraio 2020 che prevede una serie di interventi straordinari per il contenimento del virus Covid-19.

Si coglie l’occasione per sottolineare che, sin da settembre, sono state messe in campo le stringenti misure organizzative previste dal protocollo sicurezza Covid19 per l’anno scolastico 2021/22 e che l’osservanza delle suddette misure viene costantemente monitorata.

Si precisa altresì che questa Istituzione scolastica è in costante contatto con il Dipartimento di Prevenzione e Protezione della ASL, raggiunto telefonicamente anche in questo caso.

Da ultimo, anche al fine di tranquillizzare le famiglie e l’utenza scolastica, si fa presente che il lavoratore risultato positivo non era presente a scuola nei giorni precedenti la notizia di positività, che nell’unico giorno di presenza non ha avuto alcun rapporto con il pubblico e che, stante la ridotta presenza di personale durante le festività natalizie, ha avuto contatti con un unico collega che, in quanto vaccinato con dose booster (che non si “detiene” ma, al più, ottiene), è in autosorveglianza sanitaria come previsto dalle recenti disposizioni.

Posto che l’istituto sta valutando ogni possibile azione dinanzi alle autorità competenti, si invita ad una corretta e responsabile informazione in un momento delicato dal punto di vista emergenziale, evitando inutili quanto ingiustificati allarmismi.

AGGIORNAMENTO: Con mail del 7 gennaio la redazione di LeggiNoci ha comunicato di aver provveduto alla richiesta rettifica del proprio articolo datato 4 gennaio, con la cancellazione dell’inciso “non risulterebbe allo stato che gli uffici dello stesso siano chiusi per disinfettazione”.

Top

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi